Mese: novembre 2009

In corsia parola al cittadino

Postato il

Come noto l’Agenas ha fotografato le iniziative di empowerment dei pazienti: 69 esperienze sotto la lente con l’obiettivo di definire un modello per la partecipazione degli assistiti.

A seguito dell’evento di presentazione (28-29 settembre 2009) della ricerca finalizzata a questo tema, vi segnalo che sul sito dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali sono disponibili articoli e materiale dei casi analizzati nel progetto, suddivisi per empowerment individuale, organizzativo e di comunità.

Speriamo che questo lavoro sia solo all’inizio e che dopo l’analisi si arrivi ad una proposta metodologica per gestire questo rilevante fenomeno sociale ed il suo impatto operativo (gestione delle relazioni, Internet, ecc…).

http://www.assr.it/primo_piano/In_corsia_cittadino.pdf

http://www.assr.it/seminario_approfondimento_empowerment.htm

Rapporto Oasi 2009 di Bocconi: web strategy ed empowerment in sanità !!!

Postato il Aggiornato il

cergas_D_img_home_PROVVISORIA

Sono felice di leggere, dal Sole 24 Ore Sanità del 2/11/2009, un articolo a firma di Luca Buccoliero e colleghi che anticipa alcune news del Rapporto Oasi 2009 dell’Università Bocconi di Milano, approfondendo un tema a me molto caro: empowerment del paziente e web strategy !

Sulla base di un setup di interessanti indicatori sono stati analizzati 340 siti web in molte regioni italiane, vi anticipo che i risultati non sembrano esattamenti incoraggianti: nelle aziende sanitarie manca una visione strategica, esiste una resistenza culturale ad “apririsi” online ed una parziale consapevolezza dell potenzialità di Internet.

Potremmo essere tentati di deprimerci a questo punto …. ma intanto annoto due news per me fondamentali:

1) una delle più autorevoli scuola di economia e management in Sanità ha finalmente approfondito con metodo il rapporto tra web (2.0) ed empowerment, anche se per onestà ricordo che non è l’unica iniziativa in tal senso (vedi ricerche simili di Cattolica e Politecnico di Milano).

2) si pone con chiarezza il problema fondamentale, cioè creare strategia e cultura per migliorare sostanzialmente l’approccio al tema.

Rimando al Rapporto Oasi 2009 integrale, di prossima pubblicazione, per approfondimenti del caso.

http://portale.unibocconi.it/wps/wcm/connect/Centro_CERGASit/Sanit%C3%A0+in+Italia%3A+dati+e+analisi/OASI+-+Rapporto+annuale+sul+SSN/

Più fondi se il paziente (inglese) è felice

Postato il Aggiornato il

NHS choices-logo

Leggo con interesse sul Sole 24 Ore Sanità del 13-19 ottobre scorso che il NHS inglese sta varando una riforma che prevede premi per le strutture sanitarie attente all’accoglienza del paziente, integrando target di tipo quantitativo (liste d’attesa, risultati clinici, ecc..) con la soddisfazione degli assistiti, allocando su questo indicatore un premio del 4% del proprio budget, secondo quanto previsto nel progetto pilota che partirà a breve nel distretto di NHS Northwest.

Mi sembra un progetto che, se realizzato con metodo e integrando questo indicatore all’interno di un cruscotto multidimensionale, darà finalmente un peso economico alla centralità del paziente !

Nella stessa pagina leggiamo il commento ai risultati dell’Euro Health Consumer Index, presentato nel 2009, dove l’Italia veleggia al 15° posto su 33 paesi censiti dal sondaggio sulla sanità europea, appena dietro UK, registrando un lento ma costante miglioramento, speriamo in bene …. anche se in questa classifica nell’area e-health siamo giudicati “quasi assenti”.

http://www.nhs.uk/Pages/HomePage.aspx

4° E-HEALTH FORUM – Sole 24 Ore Sanità

Postato il Aggiornato il

logo Sole 24 Ore Sanità

4° E-HEALTH FORUM – Sole 24 Ore Sanità

Milano, 24 Novembre 2009
Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 61
ore 9.00-17.00

In ambito nazionale e regionale si stanno predisponendo le infrastrutture per la “Sanità Elettronica”.
In occasione dell’appuntamento annuale organizzato dal Gruppo 24 ORE, si discute su quali processi, funzioni, contenuti possono avvalersi di questa infrastruttura, per sviluppare una “Salute in Rete” con l’obiettivo di favorire la routine dei processi di assistenza, soprattutto per la gestione integrata delle malattie croniche, la collaborazione tra ospedale e territorio, l’integrazione socio-sanitaria.

http://www.formazione.ilsole24ore.com/st/ehforum/